22 settembre

L’arte, la musica, la cucina e la poesia alleate del mare

Torino-Lingotto Fiere

Parlare di pesca sostenibile, di quale pesce scegliere, di quali sono le ricette della gastronomia locale che le valorizzano al meglio non è un compito esclusivo dei pescatori, dei decisori politici, delle organizzazioni ambientaliste.

Artisti, cuochi, registi, musicisti, poeti… offrono visioni complementari che possono essere estremamente utili in una diffusa azione di sensibilizzazione attraverso diversi media. In questo forum presentiamo le esperienze degli artisti senegalesi che utilizzano il legno delle barche abbandonate sulla spiaggia come tele dove rappresentano pesci e pescatori; o il caso di cuochi ucraini che includono nei loro menu pesci d’acqua dolce poco conosciuti.

Relatori:

  • Muhsana Ali, Senegal, Associazione Portes Et Passages Du Retour;
  • Baudouin Mupwala Pa Nzenga, Repubblica Democratica del Congo, Lago Slow Food Tanganica;
  • Iurii Kovryzhenko, Ucraina, Chefs Alliance;
  • Pierre Mollo. Francia, biologo, insegnante e ricercatore specializzato nello studio del plancton marino. Autore della sinfonia “La voix des océans”;
  • Hilda Adams, sudafricana, attivista e associata di Weskus Mandje;
  • Roberto Di Lernia, Rappresentante del Blue Food: Futuro verde;
  • James P Graham, Regno-Unito, artista, attivista “Un pianeta di plastica”;

ModeratoreMathilde Jounot, Regista, Oceans 1 Et 2: Les Voix Des Invisibles France.

I Forum tematici di Terra Madre hanno per protagonisti i delegati della rete e sono aperti al pubblico fino a esaurimento posti.

Ingresso prioritario ai delegati. L’accesso richiede l’iscrizione in loco. 

22 settembre

16:00 - 18:00

Stand:
Food for Change – Slow Fish – Pad. 2/Pav. 2