24 settembre

I territori: tutto il Barolo possibile

Torino-Palazzo Giunta Regionale

Barolo. Per il binomio inscindibile vitigno-territorio e per la qualità dei suoi vini, questa prestigiosa denominazione piemontese può essere paragonata alle più importanti aree vitivinicole del mondo.

Un solo vitigno e un solo vino, dunque, ma capace di tradurre l’estrema variabilità pedoclimatica del territorio. Insieme a produttori provenienti dai diversi comuni che fanno parte della Docg (La Morra, Monforte, Castiglione Falletto, Verduno, Novello, Serralunga, Barolo e Grinzane Cavour) proviamo a tracciare un inedito profilo della zonazione del Barolo nell’annata 2010, ritenuta dalla critica mondiale uno dei migliori millesimi di sempre. In assagio: Bricco Gattera (Cordero di Montezemolo), Runcot Riserva (Elio Grasso), Villero (Brovia), Monvigliero (Fratelli Alessandria), Bricco Pernice (Cogno), Marenca (Pira), Cannubi (Borgogno), e Campe Riserva (La Spinetta).

Attenzione: questo evento è riservato ai soci di Slow Food. Il costo non soci è comprensivo della tessera, che ti sarà consegnata a Terra Madre Salone del Gusto.

24 settembre

18:00 - 19:00

Stand:
Sala Vino
Posti totali:
38
Posti disponibili:
5
Prezzo:
95 €
Prezzo soci:
70 €