Migrantour

Per conoscere e comprendere Torino bisogna entrare in contatto con le molteplici storie di migrazione che da sempre hanno contribuito allo sviluppo sociale, culturale, economico e urbano della città.

A Porta Palazzo, il mercato all’aperto più grande d’Europa, le distanze si annullano. Partirete dall’ottocentesca Galleria Umberto I e conoscerete le botteghe storiche, le antiche ghiacciaie e il padiglione liberty dell’Antica Tettoia dell’Orologio. Sarete trasportati in un porto del meridione d’Italia entrando nel mercato ittico, per proseguire verso l’Asia, l’Africa e l’America Latina dei negozi che circondano la piazza.

Le passeggiate Migrantour sono offerte nell’ambito del progetto Le nostre città invisibili. Incontri e nuove narrazioni del mondo in città, co-finanziato dall’Agenzia italiana della cooperazione allo sviluppo, promosso da Viaggi solidali, Acra, Associazione di volontariato smici di Sardegna, Trame di quartiere, Casba società cooperativa sociale, Città di Torino, Cooperativa sociale progetto con-Tatto, Comune di Milano, Fondazione Ismu, Fondazione pubblicità progresso, Next generation Italy, Oxfam Italia, Università di Bologna. Per riservare il tuo posto o per info: rosinachiurazzi@viaggisolidali.it.