L’Arena di Terra Madre

Tradizionalmente l’arena è lo spazio destinato a diversi tipi di eventi e manifestazioni. Le arene hanno ospitato giochi e spettacoli, gare, competizioni, anche combattimenti.

Di questo termine recuperiamo solo i significati positivi e, a Terra Madre, lo rendiamo lo spazio adatto al confronto tra le diverse reti di Slow Food e ad approfondire molti dei temi importanti sui quali il movimento internazionale sta lavorando da anni.

Migranti

Quello delle migrazioni è uno dei temi centrali nel programma di Terra Madre Salone del Gusto, dove il fenomeno sarà guardato con grande attenzione e considerato non come un problema lontano, ma come la conseguenza di politiche e scelte poco lungimiranti, che ci riguardano da vicino.

Ne parliamo attraverso numerosi Forum in Arena, dove approfondiamo tra gli altri il tema del cambiamento climatico, del caporalato, della cooperazione. Ma lo portiamo anche fuori del Lingotto, con il Festival internazionale della cucina mediterranea che nei giorni di Terra Madre Salone del Gusto torna ad animare le strade del quartiere San Salvario.

Indigeni

I popoli indigeni sono i principali custodi della biodiversità (il 67% dell’agrobiodiversità del pianeta è concentrato nei loro territori) e da secoli lavorano per conservarla. Le loro conoscenze, generalmente sottovalutate, sono essenziali per affrontare le sfide globali come il cambiamento climatico, l’insicurezza alimentare e le disuguaglianze.

In Arena, i Forum della rete Indigenous Terra Madre evidenziano l’urgente necessità di promuovere e proteggere i sistemi di produzione alimentare dei popoli indigeni valorizzando il loro approccio olistico e rafforzando i legami con tutto il movimento Slow Food. Gli eventi e gli incontri trattano i temi principali decisi dalla rete: i giovani che attraverso l’innovazione creano opportunità nelle zone rurali, il ruolo delle donne che fanno fronte al cambiamento climatico nei sistemi indigeni e, infine, il lavoro in rete dei popoli indigeni per la difesa e la gestione della terra e dei beni comuni.

Giovani

Lo spazio dedicato allo Slow Food Youth Network, sarà un punto d’incontro per ragazzi da tutto il mondo, dove discutere di diverse tematiche – come le reti rurali di giovani agricoltori, il ruolo degli orti urbani nell’integrazione sociale, il food design e le iniziative innovative, l’attività politica dei giovani e la loro presa di posizione in quanto futuro del settore alimentare –, dove imparare e soprattutto divertirsi insieme. Ispirazione ed empowerment: ecco il filo conduttore di tutte le attività, tra cui workshop studiati per fornire ai giovani degli strumenti concreti per realizzare le proprie idee.

Oltre allo spazio dell’arena, alcune attività dello SFYN si svolgeranno presso lo stand dell’Università di Scienze Gastronomiche, mentre sono in fase di studio tutti gli eventi da portare fuori Lingotto, e che andranno ad arricchire il programma di Terra Madre In.

L’Arena di Terra Madre è realizzata grazie al sostegno di IFAD.

Official Partner

Con il sostegno di

Con il contributo di