20 settembre

Food For Change: ferma il cambiamento climatico

Torino-Lingotto Fiere

L’agricoltura è una delle principali cause del cambiamento climatico. Allo stesso tempo, è una delle vittime più sensibili ed esposte. Ma soprattutto potrebbe essere una delle possibili soluzioni.

Per Slow Food, la forte connessione tra il cibo che mangiamo e il cambiamento climatico è sempre più centrale ed evidente. Per questo prosegue anche nel 2018 la campagna internazionale Food for Change, per sostenere le produzioni amiche del clima e favorire un’ampia presa di coscienza da parte dei consumatori. A Terra Madre ascoltiamo le esperienze di chi quotidianamente si confronta con gli effetti del cambiamento climatico e mettiamo sul tavolo alcune possibili soluzioni.

Intervengono:

  • Mahdi Poodineh, Iran, fiduciario Slow Food Teheran
  • Leonare Nainoka, Figi, attivista e referente Slow Food
  • José Antonio Casimiro Gonzalez, Cuba, agricoltore e delegato di Terra Madre
  • Ibrahim Camara, migrante climatico
  • Elisabeth Tempier, referente del Presidio della prud’homie del Mediterraneo, Francia
  • Amina Duba, Kenya, pastore indigeno
     
  • Luca Mercalli, Italia, presidente Società Meteorologica Italiana e divulgatore scientifico
  • Carlo Petrini, Italia, Presidente Slow Food
  • Stefano Vegetabile, produttore, Ecovillaggio LaCasaRotta, comunità del cibo Slow Food
  • Loubie Rusch, Sudafrica, fiduciaria di Mother City, Sudafrica
  • Xavier Hamon – coordinatore dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi
  • Richard Mc Carthy, USA, Presidente Slow Food USA
  • Nadezhda Zhdanova, Russia, coordinatrice della rete delle comunità di Terra Madre in Russia e vincitrice della sfida Eat Local, campagna Slow Food Menu for Change 2017

Modera:  Francesco Sottile, Italia, Slow Food Italia, agronomo, Università di Palermo

I Forum di Terra Madre sono momenti di incontro fra i delegati e sono aperti al pubblico fino a esaurimento posti.

Ingresso prioritario ai delegati. L’accesso richiede l’iscrizione in loco.

20 settembre

15:30 - 17:30

Stand:
Sala Rossa/Red Room