Food for Change – Slow Meat

Slow Meat

Nella seconda metà del Novecento il consumo globale di carne è aumentato di cinque volte, passando dai 45 milioni di tonnellate di carne consumati nel 1950 agli attuali 250 milioni di tonnellate.

Secondo le stime della Fao, questo consumo è destinato a raddoppiare entro il 2050. A livello mondiale si tratta di una cifra insostenibile, per l’ambiente e per il benessere degli animali. Inoltre, consumare troppa carne può avere conseguenze negative anche per la nostra salute.

Lo sai che…

Quanta carne mangi alla settimana? Poni attenzione ai tagli scelti, alle tipologie di animali, alle razze? Ti interessa il modo in cui gli animali sono allevati e nutriti? Quanto spesso scegli in alternativa le proteine vegetali?

Slow Meat è la campagna internazionale di Slow Food dedicata al consumo e alla produzione di carne, e al benessere animale.

La nostra posizione può essere riassunta con il motto: consuma meno carne, di migliore qualità.

Slow Meat a Terra Madre Salone del Gusto

I legumi sono un’ottima alternativa alla carne. Nella foto, il fagiolo badda di Polizzi, Presidio Slow Food.

Se sei interessato ad approfondire il Mondo Slow Meat, Terra Madre Salone del Gusto ti propone:

  • incontri a tema, dove i delegati della rete ti racconteranno le proprie esperienze – dall’allevamento nelle fattorie russe a quelle brasiliane;
  • Laboratori del Gusto e Scuole di Cucina dedicati, con appuntamenti sulle ricette della tradizione, i salumi naturali, i legumi, e tante idee antispreco;
  • un percorso interattivo, dove grazie alla guida dei nostri animatori ed esperti potrai scoprire tante cose che forse non conoscevi;
  • e non mancano neppure le attività per le scuole, tutti i giorni fino alle 13.

I Laboratori del Gusto e le Scuole di Cucina sono a pagamento e saranno acquistabili online su questo sito; gli altri appuntamenti sono a fruizione gratuita. Torna a trovarci a giugno per scoprire il calendario completo degli appuntamenti.

Lo spazio Slow Meat, nei padiglioni del Lingotto Fiere, è anche un punto Slow Food! Approfittane per venire a conoscerci, informarti sui nostri progetti e lasciarci il tuo contatto, se vuoi continuare a saperne di più!

 

20 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Toscana verace: la pecora pomarancina – Questione di razza

Dalla piazza principale della sua Chiusi (Siena), Tiziana Tacchi di Il Grillo è Buoncantore porta a Torino la sua esperienza e abilità nel cimentarsi con le preparazioni di carne caratteristiche della Toscana. E lo fa interpretando le carni della razza […]

20 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Allevamento di qualità – I polli

I polli che acquistiamo nei supermercati sono allevati in modo intensivo, crescono rapidamente e sono macellati a 35-60 giorni di vita. Per un pollo ruspante, invece, è necessario attendere almeno quattro mesi. Quali parametri identificano l’allevamento di qualità nel caso […]

20 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Dall’Ungheria al Sudafrica: tecniche di conservazione a confronto

Un laboratorio che vi dà modo di apprezzare preparazioni estremamente diverse. Da una parte, la salsiccia di mangalica ungherese (Presidio Slow Food), dove le carni sono condite con sale, pepe, paprika dolce e altre spezie, insaccate a mano e affumicate […]

20 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

È possibile un’agricoltura senza l’allevamento degli animali?

L’allevamento e l’agricoltura si sono sviluppati insieme, oltre 12.000 anni fa. Da allora l’uomo ha sempre coltivato la terra usando il concime derivante dagli scarti degli animali, ma l’agricoltura industriale, con l’introduzione dei concimi chimici, ha spezzato questo legame. Sarà […]

20 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

Dalla Pianura padana alle Marche: salami al naturale

Fare un buon salame, con poco sale e senza utilizzare nitriti e nitrati, richiede una grande attenzione alla materia prima, al processo produttivo e una buona maestria da norcino. In questo appuntamento si incontrano Massimo Pezzani, norcino nella sua azienda […]

20 settembre
Torino-Eataly // Sala Punt e Mes

Battuta al coltello, albese e tartare: variazioni di carne cruda e bollicine

La Granda è l’associazione di allevatori cuneese che da oltre 10 anni valorizza il Presidio Slow Food della razza piemontese. Sergio Capaldo è il veterinario che l’ha fondata e promossa. In questo laboratorio Sergio ci introduce al mondo della carne […]

21 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Il vulcano della Sicilia: Bonetta dell’Oglio – Questione di razza

«Partire dalle tradizioni, rispettare la biodiversità, chiedersi da dove viene il cibo, quale storia c’è dietro un piatto». Chef e attivista, così possiamo definire Bonetta dell’Oglio, palermitana di origine e ambasciatrice della cucina siciliana nel mondo. In questo appuntamento ci […]

21 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

Dall’allevamento alla tavola, la filosofia di Peppino Tinari

Una cucina raffinata, che sa tradurre al meglio le materie prime della tradizione abruzzese. È questa la filosofia di Peppino Tinari, chef del ristorante Villa Maiella di Guardiagrele (Chieti). Sempre alla ricerca di prodotti locali, negli anni Peppino ha realizzato […]

21 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Allevamento di qualità – Bovini

L’allevamento industriale ha ridotto gli animali a macchine e ha privato completamente i bovini del pascolo e della vita all’aria aperta. Inoltre, per produrre un chilo di carne di manzo industriale si immettono nell’atmosfera 36,4 chili di anidride carbonica e si […]

21 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Stati Uniti: La rusticità della pecora navajo churro – From nose to tail

La pecora navajo churro (Presidio Slow Food) è una razza ovina introdotta in Messico dagli spagnoli, nel 1540, è di lì diffusasi negli Stati Uniti del Sud. Molto resistente, ha carni dalla fragranza leggera e dal sapore di erbe aromatiche, […]

21 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Attenti a quei due… lupini! – Slow Beans

In Italia li si consuma prevalentemente “al naturale” – ammollati in acqua fredda, sbollentati e messi in salamoia per un paio di giorni –, come uno snack salutare o come antipasto, accompagnati da olive e semi di zucca. In Sudamerica, invece, […]

21 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Questione di razze

L’allevamento industriale punta su poche razze più produttive e, nei prossimi 20 anni, rischia di estinguersi un terzo delle razze oggi esistenti: oltre 2000! Uno dei cardini della battaglia per la biodiversità condotta da Slow Food è la valorizzazione delle […]

21 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

La ricetta sudafricana – From nose to tail

In prima linea nel sostenere la campagna Slow Meat grazie al lavoro di cuochi, macellai, allevatori c’è senz’altro il Sudafrica, paese in cui la mescolanza di culture indigene e immigrate ha un suo contraltare nella diversità dei cibi e nella […]

21 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

La cicerchia, dai Balcani al Sud Italia – Slow Beans

Oggi la cicerchia è poco utilizzata e conosciuta ma in tempi antichi ha costituito la base dell’agricoltura contadina di molte zone della penisola balcanica e del centro sud Italia. Numerose comunità locali mantengono viva questa tradizione e per dimostrarvelo vi […]

22 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

Polpette e polpettone contro lo spreco – From nose to tail

Richiamano la casa, le ricette della mamma o della nonna. E non solo: sono anche una ricetta di successo per contrastare gli sprechi in cucina. Evviva le polpette! Quelle che vi proponiamo a Terra Madre sono speciali, e arrivano direttamente […]

22 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Pastori resistenti

I pastori si trovano ovunque nel mondo: dalla Barbagia sarda ai pascoli dell’Extremadura, dal Planalto Norte di Capo Verde agli alpeggi della Georgia. La pastorizia è la prima attività agricola della storia umana e da sempre i pastori vivono in […]

22 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

Paesi Baschi: Tutti pazzi per le terrine – From nose to tail

La carne di euskal txerria (Presidio Slow Food), il suino dei Paesi Baschi allevato in piccoli branchi all’aria aperta e nutrito esclusivamente con ghiande, castagne e felci, offre aromi di spezie e frutta secca, con una sensazione di grasso vellutato. […]

22 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

L’allevamento amico del clima

Nel 2006 per la prima volta il Rapporto Fao Livestock’s Long Shadow stabilisce una correlazione fortissima tra allevamento e produzione di carne e cambiamento climatico. L’allevamento infatti, produrrebbe l’80% delle emissioni di gas serra di tutto il comparto agricolo e […]

22 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

Messico: i fagioli della milpa – Slow Beans

I fagioli sono uno degli alimenti più completi e nutritivi e sono un elemento essenziale del sistema agricolo millenario della milpa (la coltivazione in consociazione di mais, fagioli, zucca e decine di altri vegetali). A Tepetlixpa, comune del Estado de […]

22 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

Naturalmente piccanti: i salumi del sud

La polvere dei peperoncini, dolci o piccanti, è da centinaia di anni il segreto per la conservazione dei salumi nelle zone calde del Sud Italia. Una modalità di produzione dei salumi tutta naturale che, al contrario di quanto si pensi, […]

22 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Allevamento di qualità – Suini

La razza suina più diffusa al mondo è la large white: ha alte rese di carne ed è ideale per la produzione industriale di salumi. Gli allevamenti intensivi di suini da carne sono i peggiori dal punto di vista del […]

22 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

La ricetta sudafricana – From nose to tail

In prima linea nel sostenere la campagna Slow Meat grazie al lavoro di cuochi, macellai, allevatori c’è senz’altro il Sudafrica, paese in cui la mescolanza di culture indigene e immigrate ha un suo contraltare nella diversità dei cibi e nella […]

22 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

Alla scoperta della podolica calabrese – Questione di razza

La podolica calabrese (Presidio Slow Food) è una razza bovina molto rustica, si adatta facilmente ai terreni scoscesi e si nutre anche dove altre razze troverebbero difficoltà: macchia mediterranea, cespugli, stoppie, fogliame del sottobosco. L’alta qualità delle sue carni – magre, […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Sapori irpini: la pecora laticauda – Questione di razza

La laticauda (Presidio Slow Food) è una pecora dalla coda grassa e larga e dalle grandi dimensioni, completamente bianca e senza lanugine sul ventre. Si alleva per tradizione sulle colline irpine, in greggi non molto numerose. Il piatto tipico legato […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

La fine delle gabbie

Ancora oggi, un numero enorme di animali da allevamento viene tenuto in gabbia per tutta la vita o per la maggior parte di essa. Le gabbie sono un sistema crudele oltre che inutile: esistono sistemi alternativi, sicuri e sostenibili che […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

Messico: Il maiale dei maya – Questione di razza

Una delle razze suine più caratteristiche del Messico è il maiale glabro della penisola dello Yucatán (Presidio Slow Food) Allevato a pascolo libero e dalle carni poco grasse e dal sapore intenso, protagoniste di ricette locali quali la cochinita pibil […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Consumiamo meno carne, di migliore qualità

Ogni cittadino degli Stati Uniti consuma annualmente circa 125 chili di carne, un europeo 74, un abitante dell’Africa subsahariana meno di 20. A livello mondiale, il trend del consumo di carne è aumentato di cinque volte nella seconda metà del […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Lettonia: Legumi rari da una collezione privata

Baiba Smilga è una cuoca. Lavora presso il Mercato della Terra di Straupe. E per hobby caccia… legumi! Alcuni, rarissimi, li ha scovati presso una collezione privata, riportandoli alla luce e segnalandoli sull’Arca del Gusto. A Terra Madre li presenterà […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

La bresaola al naturale

Stefano Masanti non è solo lo chef stellato patron de Il Cantinone di Madesimo (Sondrio) ma un capace norcino che negli anni si è dedicato al recupero dei salumi tradizionali chiavennaschi, dal violino di capra alla bresaola. Lavorazione delicata, poco […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Allevamento di qualità – Ovini e caprini

Nel settore dell’allevamento, la filiera degli ovi-caprini è la più sostenibile in termini di ambiente, benessere animale e alimentazione. Tuttavia, i consumi di carne di capra e pecora sono in calo verticale quasi ovunque. Questa tendenza mette in crisi gli […]

 

Official Partner

Con il sostegno di

Con il contributo di