Tutta Torino, tutto il Piemonte

Un evento che “vive” sull’intero territorio piemontese e anima il tessuto della città. Per cinque giorni Terra Madre Salone del Gusto coinvolge luoghi e territori anche molto lontani dal centro di Torino all’insegna di Food for Change.

Cibo per il cambiamento che i visitatori possono toccare con mano lasciandosi guidare dalla curiosità e dal gusto tra le province piemontesi per scoprire all’opera contadini, allevatori e artigiani dei Presìdi Slow Food. Per la prima volta entrano a far parte del programma 15 itinerari, disponibili dal 15 al 30 settembre, progettati appositamente da Tour DiVini e dalle Condotte Slow Food locali.

A ridosso dell’evento il programma si arricchisce di tutte quelle iniziative organizzate dalle 120 Città di Terra Madre in cui famiglie ed enti ospitano in tutto oltre 2000 delegati: si tratta di piccole ma importanti occasioni di scambio culturale e divertimento, come le cene a tema, la condivisione di musica e danze della propria tradizione.

Forti dell’esperienza di evento diffuso del 2016, quando Terra Madre Salone del Gusto ha invaso tutta la città, appuntamenti sono in programma in numerosi quartieri, organizzati da enti e associazioni che hanno risposto al bando Io sono Terra Madre.

A San Salvario si tiene il Festival internazionale della cucina mediterranea, mentre a Porta Palazzo, il principale mercato della città, torna il Migrantour e, sempre su questo tema, Rete italiana di cultura popolare con il sostegno di Cassa di Risparmio di Torino propone l’iniziativa Indovina chi viene a cena?

Ma veniamo alle principali location  – Lingotto escluso – di Terra Madre Salone del Gusto 2018.

Palazzo Reale

Nella corte interna di Palazzo Reale, piazza Castello, si trova l’Enoteca, un elegante spazio aperto con oltre 600 etichette dei produttori del Progetto Vino, 200 Chiocciole Slow Wine e più di 100 Triple A (Agricoltori, Artigiani, Artisti). Sotto il portico, inoltre, è stata ricavata l’aula per i Laboratori del Gusto. A completare la panoramica del “mondo liquido” ci sono il Punto Mixology con le creazioni dei bartender dei Maestri del Cocktail e il Punto Vermouth, appuntamento immancabile nella patria storica di questo “vino speciale”, curato dall’Istituto del Vermouth di Torino.

La Piazzetta Reale

Nella piazzetta reale, inoltre, trovano spazio lo stand Qba – Quality beer academy, Official partner dell’evento, che accoglie tutti gli appassionati di birra e i Food truck, i chioschi furgone con proposte di cibi di qualità a prezzi popolari e l’area curata dalla Regione Piemonte, una “vetrina” delle bellezze del territorio.

Sempre su piazza Castello si affaccia il palazzo della Giunta regionale che ospita 28 Laboratori del Gusto, grandi “classici” di Slow Food dedicati al buon bere consapevole.

Nuvola Lavazza nel quartiere Aurora

È il nuovo centro direzionale Lavazza, firmato dall’architetto Cino Zucchi e inaugurato recentemente. Insieme ai partner storici del Salone del Gusto fin dal 1996, nel contesto di Nuvola Lavazza è stato pensato un programma di appuntamenti che si tengono nel suo spazio eventi La Centrale. Inoltre il Museo Lavazza, propone un viaggio interattivo alla scoperta dell’universo del caffè, ospitando i Laboratori del Gusto realizzati dagli esperti del Training Center: nove appuntamenti dedicati alla degustazione, alla scoperta delle diverse miscele, modalità di preparazione e consumo del caffè.

 

Official Partner

Con il sostegno di

Con il contributo di