Un giorno a Lingotto Fiere e Oval

Nel cuore nevralgico di Terra Madre Salone del Gusto le aree tematiche #foodforchange, il Mercato italiano e internazionale, le cucine di strada e le birre artigianali.

Si può cambiare il mondo un piatto alla volta, un cibo alla volta? Noi crediamo di sì e per questo motivo abbiamo scelto proprio Food for Change come tema portante della dodicesima edizione di Terra Madre Salone del Gusto.

I cibi per il cambiamento sono quelli realizzati in ogni angolo del pianeta dai produttori dei nostri Presìdi, dalle comunità del cibo di Terra Madre, dagli espositori della manifestazione selezionati per diventare autentici ambasciatori di un’alimentazione buona, pulita e giusta. Ma sono anche i cibi che consumiamo quotidianamente, i nostri stili di vita: un legume in più e un po’ di carne in meno; ortaggi di stagione e di origine locale invece di primizie o verdure fuori stagione che arrivano dall’altro capo del mondo; un prodotto da agricoltura biologica invece di uno da agricoltura intensiva.

Gli spazi di Lingotto Fiere e Oval ospitano oltre 900 espositori, tra cui molti produttori dei Presìdi Slow Food e comunità del cibo, in rappresentanza di oltre 100 Paesi del mondo.

Le cinque aree tematiche #foodforchangeSlow Meat, Slow Fish, Semi, Cibo e salute, Api e insetti – sono la grande novità di quest’anno, perché realizzano un programma tematico pensato in tutto e per tutto assieme alle comunità di Terra Madre.

Ma non si tratta dell’unica novità da segnare in agenda: le cucine di Terra Madre, ad esempio, inaugurano un formato inedito che riunisce in un unico luogo il meglio della gastronomia dei vari continenti. Altra importantissima proposta che esordisce in questa edizione dell’evento è l’Arena di Terra Madre, lo spazio dedicato a migranti, indigeni e giovani delle reti di Slow Food e Terra Madre, di fatto la sesta area tematica della manifestazione.

Tra le proposte da non perdere lo spazio dedicato al gelato, quello sul cioccolato, la caffetteria dei Presìdi e la nuovissima Fucina Pizza e Pane. Quest’ultima, ideata in collaborazione con Agugiaro & Figna, ospita appuntamenti sulla pizza, il pane e la pasticceria, e un laboratorio di produzione del pane che rifornirà gli espositori. Al pubblico sono invece riservati i panini gourmet realizzati con i prodotti dell’Arca del Gusto e dei Presìdi Slow Food.

Tra gli spazi espositivi internazionali più attesi quelli di Slow Food Giappone e di Slow Food Great China, segno – quest’ultimo – di una presenza della Chiocciola sempre più capillare nel paese che ha ospitato l’ultimo congresso internazionale dell’associazione.

Negli spazi all’aperto, di fronte all’Oval, tutti i visitatori possono rifocillarsi grazie alla più ricca e invitante area dedicata a cibi di strada e birre artigianali mai realizzata da Slow Food nei suoi eventi. Rispondendo alle sollecitazioni del pubblico, abbiamo voluto assicurare a Terra Madre Salone del Gusto uno sviluppo serale ancora più ricco.

Appena usciti dal Lingotto, inoltre, da Eataly ci attende un ricco programma di Laboratori del Gusto e di Appuntamenti a Tavola per tutti i cinque giorni dell’evento.

I padiglioni del Mercato infatti restano aperti fino alle 21,30, mentre è possibile godersi in tutta tranquillità le cucine di strada e le birre fino alle 24, approfittando della formula del biglietto serale.

Official Partner

Con il sostegno di

Con il contributo di